Regime forfettario e contabilità semplificata: cosa cambia nel 2023

Aumenta le soglia per i forfettari e il limite di fatturato per le imprese che optano per la contabilità semplificata

 
contabilità fisco

La Legge di Bilancio 2023 pubblicata in Gazzetta ufficiale n. 303 del 29 dicembre e in vigore dal 1° gennaio ha previsto importanti modifiche relative al regime forfettario e al regime contabile semplificato. 

  • Regime forfetario: è aumentato a 85.000 euro (rispetto al precedente limite di 65.000 euro) il limite dei ricavi conseguiti o compensi percepiti nell'anno precedente per accedere al regime forfettario.
     
  • Contabilità semplificata: le soglie di ricavi da non superare nell’anno per usufruire della contabilità semplificata sono elevate da 400.000 a 500.000 euro per le imprese che esercitano la prestazione di servizi e da 700.000 a 800.000 euro per le imprese aventi a oggetto altre attività.
Le modifiche al regime forfettario

La Legge di Bilancio 2023 innalza il limite di ricavi o compensi per l’accesso e la permanenza nel regime forfettario, portandolo da 65.000 a 85.000 euro. Il provvedimento si trova all’articolo 1, comma 54.

Inoltre, sempre all’articolo 1, comma 54, la nuova Legge di Bilancio istituisce nuove regole per la fuoriuscita dal regime agevolato sancendo la cessazione del regime forfettario nell’anno stesso in cui i ricavi/compensi superano i 100.000 euro e l’imposta sul valore aggiunto a partire dalle operazioni oltre il limite.

Quindi, in base alle nuove disposizioni, il forfettario che nel 2023:

  • sfora gli 85.000 euro di ricavi o compensi, ma si mantiene sotto i 100.000 euro: esce dal regime forfettario nell’anno successivo, quindi nel 2024;
  • supera i 100.000 eurocessa immediatamente di trovarsi nel regime forfettario e deve applicare l’IVA alle operazioni che vanno oltre questo limite.

Ricordiamo, in sintesi, che l’accesso a regime forfettario comporta i seguenti sconti fiscali: 

  • determinazione agevolata del reddito imponibile mediante l’applicazione, ai ricavi conseguiti o compensi percepiti, di un coefficiente di redditività stabilito ex lege, con deduzione dei contributi previdenziali obbligatori, compresi quelli corrisposti per conto dei collaboratori dell’impresa familiare fiscalmente a carico; 
  • applicazione al reddito imponibile di un’unica imposta, nella misura del 15%, sostitutiva di quelle ordinariamente previste (imposte sui redditi, addizionali regionale e comunale, Irap) ridotta al 5%, a determinate condizioni, per le nuove attività.
Le modifiche al regime contabile semplificato

La Legge di Bilancio 2023 ha introdotto una modifica sui limiti di fatturato che le imprese devono rispettare ai fini dell’opzione del regime di contabilità semplificata. 

Nello specifico, l’art. 1, comma 276 ha modificato quanto previsto dall’art. 18, c.1, del D.P.R. 600/1973 in materia di contabilità semplificata per le imprese minori. 

In conseguenza a questa modifica, possono accedere al regime di contabilità semplificata le imprese minori che nel 2023 non superino l’ammontare di ricavi di:

  • 500.000 euro per le imprese aventi ad oggetto prestazioni di servizi
  • 800.000 euro per le imprese aventi ad oggetto altre attività

Riepilogando, i limiti sono stati così innalzati: 

Limite di ricavi Fino al 31.12.2022 dal 1.01.2023
Imprese prestazione di servizi 400.000 euro 500.000 euro
Imprese con altre attività 700.000 euro 800.000 euro


Ricordiamo che la contabilità semplificata rappresenta un regime contabile opzionale che consente di beneficiare di agevolazioni nella tenuta dei registri contabili. Sono ammesse a tale opzione le imprese minori, persone fisiche, imprese individuali, società di persone ed enti non commerciali. 

Le imprese o le persone fisiche che rientrano nel range previsto dei ricavi possono esercitare l’opzione per la contabilità semplificata in sede di prima dichiarazione annuale Iva.  In caso di mancata indicazione dell’opzione viene adottato il regime di contabilità ordinaria.

Servizi correlati

Consulenza gestionale

Seguiamo l’azienda in ogni suo passo per definire le aree di forza, consigliarla su...
Scopri di più

Consulenza fiscale

Commercialisti, consulenti e professionisti nella gestione tributaria e fiscale, a disposizione...
Scopri di più

Fatturazione Elettronica - MYeBox

Fatturazione elettronica , uno strumento innovativo per la gestione dei corrispettivi...
Scopri di più

Regimi contabili

Il regime contabile di un’impresa, lavoratore autonomo o professionista, può...
Scopri di più

Redazione di bilancio

I nostri commercialisti accompagnano le aziende, di qualsiasi dimensioni esse siano, in una...
Scopri di più

Check-up e analisi finanziaria

Consulenti esperti visitano le imprese e ne analizzano redditività,...
Scopri di più

Credito agevolato e contributi

Assistiamo le imprese ad  accedere alle agevolazioni  al credito e ai bandi previsti...
Scopri di più

Scontrino Elettronico - MYeBox

Memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente i dati relativi ai corrispettivi...
Scopri di più

Regime ordinario

Il regime di contabilità ordinaria è applicabile da Società di capitali ed...
Scopri di più

Bando Up2Circ Horizon Europe per la transizione verso l'economia circolare

Up2Circ è un progetto internazionale, finanziato dal programma Horizon Europe della...
Scopri di più

Bando Ri.Circo.Lo. - Sostegno allo sviluppo dell'economia circolare delle Pmi lombarde della plastica e del tessile

La misura promuove le azioni di economia circolare per conseguire la riduzione e una...
Scopri di più

Contributi per la partecipazione a fiere all’estero e internazionali in Italia 2024

La Camera di Commercio di Varese ha stanziato 150.000 euro a sostegno della partecipazione...
Scopri di più

Bando Investimenti Innovativi 2024 - Camera di Commercio di Pavia

La Camera di Commercio di Pavia sostiene gli investimenti innovativi - innovazione tecnologica,...
Scopri di più

Modello 730 - Pavia

Per il tuo 730 e quello dei tuoi familiari affidati al CAF  (Centro di Assistenza...
Scopri di più