Prestazioni di servizio all'estero: il decalogo con i suggerimenti operativi

Posa in opera, montaggi, collaudi, riparazioni: il decalogo con le indicazioni e i consigli da seguire

 
tasse busta paga lavoro (1) (1)

Come è meglio prepararsi quando si deve realizzare una prestazione di servizio all'estero, come la posa in opera, montaggi, collaudi, riparazioni? Conosciamo le condizioni di lavoro del paese ospitante? Sappiamo come comportarci in caso di controllo o ispezione?

Questo breve decalogo di indicazioni e i consigli è uno strumento utile per organizzare il proprio lavoro e non rischiare di perdere occasioni e risorse. 

1. Formuliamo un preventivo /offerta che tenga conto di tutti i costi che sosterremo. Ad esempio i costi orari del personale devono essere in linea con i contratti nazionali dei paesi ospitanti, i costi della trasferta (vitto e alloggio) che devono essere garantiti.

2. Dovremo sottostare alle condizioni di lavoro del paese ospitante se sono più vantaggiose rispetto a quelle del nostro paese di origine. Queste condizioni riguardano:
- tutti gli elementi costitutivi della retribuzione definiti dal diritto nazionale o dai contratti collettivi di applicazione generale,
- le indennità o il rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio nel paese ospitante durante il distacco (se si ha l'obbligo di viaggiare durante il distacco), 
- i periodi massimi di lavoro e  i periodi minimi di riposo,
-  gli aspetti di salute e sicurezza.
 

3. Informiamoci se le prestazioni che andremo a fare sono regolamentate oppure no nel paese ospitante, titoli di studio, riconoscimento obbligatorio dei diplomi per installazioni elettriche, ad esempio in Svizzera, oppure autorizzazione dell'autorità competente in Francia.

4. Annuncio alle autorità per il controllo dell'immigrazione o dell'ispettorato del lavoro estero.
Oltre al modello A1 INPS, ricordiamoci di prendere tutte le informazioni per seguire in modo corretto le procedure (ad esempio in Svizzera la notifica 8 giorni prima), anche per prestazioni in paesi dell’UE sono obbligatorie le procedure di annuncio prima della prestazione.

5. Il datore di lavoro potrebbe essere chiamato a inviare una dichiarazione alle autorità del paese di destinazione, contenente le seguenti indicazioni:
- luogo di lavoro,
- durata del distacco, 
- recapiti, 
- qualsiasi altra informazione pertinente.

6. In caso di visita ispettiva in cantiere o spesso tramite comunicazione di richiesta documenti via e-mail o posta ordinaria, siamo collaborativi con le autorità di controllo, provvediamo a dare un riscontro puntuale alle richieste: copia buste paghe, contratto oggetto della prestazione, compilazione questionari di verifica, contratto assunzione del dipendente etc. Il materiale per l'accertamento va tradotto per essere esaminato dall'autorità competente.

7. Fare attenzione agli aspetti fiscali: meglio aprire una partita Iva nel paese straniero se si effettuano prestazioni di manodopera o servizi? 

8. Attenzione per le prestazioni extra UE: se non si ha mai avuto a che fare con le dogane è meglio chiedere un'assistenza.  

9. Assicurazione sanitaria: si o no? Meglio verificare, soprattutto se la destinazione è un paese con caratteristiche particolari.

10. Strumenti ed attrezzi di lavoro: è importante dotarsi di una lista valorizzata degli utensili che porteremo se dobbiamo fare dogana.

Servizi correlati

Consulenza Estero - International Business Staff

Orientamento e check up per la valutazione dei mercati e delle migliori modalità di...
Scopri di più

Check-up e analisi finanziaria

Consulenti esperti visitano le imprese e ne analizzano redditività,...
Scopri di più

Bando Export 2024

Il Bando Export 2024 è finalizzato a far crescere la competitività...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Giugno 2024

Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Maggio 2024

Scopri di più

Contributi per la partecipazione a fiere all’estero e internazionali in Italia 2024

La Camera di Commercio di Varese ha stanziato 150.000 euro a sostegno della partecipazione...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Marzo 2024

Scopri di più

Bando Connessi 2024 (Milano, Monza Brianza e Lodi)

La misura ha lo scopo di sostenere lo sviluppo commerciale sui mercati esteri attraverso la...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Dicembre 2023

Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Aprile 2024

Scopri di più

Bando Internazionalizzazione (Pavia)

La Camera di Commercio di Pavia intende rafforzare la capacità delle imprese di...
Scopri di più

Fondo 394/81 - Finanziamenti agevolati per l'inserimento nei mercati esteri

La linea di intervento " Inserimento Mercati"  sostiene la realizzazione di un...
Scopri di più

Fondo 394/81 - Finanziamenti agevolati per Temporary Manager

La linea di intervento " Temporary Manager " sostiene l’inserimento...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Marzo

Scopri di più

Bando Contributi per la partecipazione a fiere all’estero e internazionali in Italia

La Camera di Commercio di Varese ha stanziato 150.000 euro a sostegno della partecipazione...
Scopri di più