Dual-use: obbligo di autorizzazione preventiva verso Armenia, Iran, Kazakistan e Kirghizistan

Per l'esportazione di alcuni motori e loro parti.

 
caucaso

Con Decreto del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale del 10 luglio 2023, in corso di pubblicazione, il Governo italiano ha deciso di avvalersi della clausola “catch-all” di cui all’articolo 9 del D. Lgs. n. 221/2017, al fine di sottoporre a preventiva autorizzazione l’esportazione – verso determinate destinazioni finali – di alcuni beni non inclusi nella lista dei prodotti a duplice uso di cui all’allegato I del Regolamento (UE) 2021/821 (c.d. Regolamento Dual Use).

Nello specifico, in forza dell’articolo 1 del Decreto, è ora previsto, per gli esportatori nazionali, l’obbligo di presentare una domanda di autorizzazione preventiva ai fini dell’esportazione verso Armenia, Iran, Kazakistan e Kirghizistan dei seguenti beni:

  • motori a pistone alternativo o rotativo, con accensione a scintilla (motori a scoppio) utilizzabili nel settore dell’aviazione. Per “settore dell’aviazione” sono da intendersi: aeroplani, veicoli aerei senza pilota (c.d. UAVs), elicotteri, autogiri, aerei ibridi o modelli radio-controllati; e
  • parti riconoscibili come destinate, esclusivamente o principalmente, ai motori di cui al punto precedente.

In caso di esportazione di tali tipologie di motori (o di loro componenti) verso uno dei Paesi sopra elencati, gli operatori italiani dovranno effettuare una valutazione tecnica finalizzata a valutare l’utilizzabilità dei motori nel settore dell’aviazione. In caso di risposta affermativa, gli operatori dovranno preventivamente richiedere all’Autorità nazionale – UAMA, attraverso il portale E-Licensing, il rilascio di un’apposita autorizzazione ai sensi dell’articolo 4 del Regolamento Dual Use.

Inoltre, in base all’articolo 1 del Decreto, anche le operazioni di intermediazione e di assistenza tecnica relative ai beni sopra menzionati sono adesso soggette all’obbligo di preventiva autorizzazione.

Il provvedimento ministeriale si inserisce tra le azioni intraprese dagli Stati membri dell’Unione europea per limitare lo sforzo bellico della Russia, in seguito all’invasione dell’Ucraina, anche attraverso l’uso di sistemi offensivi quali i velivoli senza pilota (c.d. droni o UAVs), assemblati con componentistica anche estranea a scopi militari, quali sono i componenti richiamati dal Decreto.

Il provvedimento mira quindi a contrastare i rischi di elusione, attraverso triangolazioni con Paesi terzi, delle misure restrittive adottate nei confronti della Russia e della Bielorussia.

Questi rischi sono considerati elevati per quanto riguarda Armenia, Kazakistan e Kirghizistan, membri insieme a Russia e Bielorussia dell’unione doganale costituita nell’ambito dell’Unione economica eurasiatica (UEE), nonché dell’Iran, che negli ultimi mesi ha fornito alla Russia droni e armamenti.

Le disposizioni del Decreto continueranno a produrre effetto per i prossimi tre anni.

Per le merci pervenute in dogana entro dieci giorni dall’adozione del Decreto, e non scortate dalla prevista autorizzazione, è disposto che l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli non proceda allo svincolo delle stesse, invitando l’esportatore a presentare la necessaria domanda di autorizzazione.

Servizi correlati

Contributi per la partecipazione a fiere all’estero e internazionali in Italia 2024

La Camera di Commercio di Varese ha stanziato 150.000 euro a sostegno della partecipazione...
Scopri di più

Bando Connessi 2024 (Milano, Monza Brianza e Lodi)

La misura ha lo scopo di sostenere lo sviluppo commerciale sui mercati esteri attraverso la...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Dicembre 2023

Scopri di più

Bando Internazionalizzazione (Pavia)

La Camera di Commercio di Pavia intende rafforzare la capacità delle imprese di...
Scopri di più

Fondo 394/81 - Finanziamenti agevolati per l'inserimento nei mercati esteri

La linea di intervento " Inserimento Mercati"  sostiene la realizzazione di un...
Scopri di più

Fondo 394/81 - Finanziamenti agevolati per Temporary Manager

La linea di intervento " Temporary Manager " sostiene l’inserimento...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Marzo

Scopri di più

Bando Contributi per la partecipazione a fiere all’estero e internazionali in Italia

La Camera di Commercio di Varese ha stanziato 150.000 euro a sostegno della partecipazione...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Gennaio e Febbraio 2023

Una selezione delle richieste di prodotti italiani pervenute dai partner commerciali ed...
Scopri di più

Bando Linea Internazionalizzazione 2021-2027 - Progetti per la competitività sui mercati esteri

Il bando di Regione Lombardia “ Linea Internazionalizzazione 2021-2027. Progetti per...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Dicembre 2022

Una selezione delle richieste di prodotti italiani pervenute dai partner commerciali ed...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Settembre 2022

Una selezione delle richieste di prodotti italiani pervenute dai partner commerciali ed...
Scopri di più

Bando Transizione Digitale ed Ecologica delle PMI con vocazione internazionale

Una delle prime misure del PNRR dedicate alle imprese, rappresenta un'importate...
Scopri di più

Opportunità dal mondo: selezione delle richieste di prodotti italiani
Gennaio 2022

Di seguito una selezione delle richieste di prodotti italiani pervenute dai partner commerciali...
Scopri di più

Corsi Export - Fare business in Medio Oriente, Negoziazione ed Export Control
| Seconda edizione |

L’Area Business Internazionale e la Scuola di Formazione Artser offrono alle imprese...
Scopri di più