Le principali scadenze ambientali entro aprile 2024: obbligo di utilizzo del portale AUA POINT

Entro il 31/3 scadenza per la presentazione del bilancio di massa delle emissioni in atmosfera dei COV in AUA POINT

 
scadenze

Con la pubblicazione della D.G.R. n° XI/5773 del 21 dicembre 2021, vige l’obbligo di caricare sul portale AUA POINT - entro il 31 marzo 2024 - i risultati relativi alle attività di monitoraggio eseguite nel corso del 2023 per le realtà con le seguenti tipologie di autorizzazione:

  • Autorizzazione in deroga alle emissioni ex art.272 comma 2 del D.lgs. 152/06 e s.m.i. (extra AUA);
  • Autorizzazione emissioni ex art.269;
  • AUA contenenti scarichi industriali e/o emissioni in atmosfera o di autorizzazioni settoriali ex artt.269 o 124 del D.lgs 152/06.

Nello specifico, la scadenza per la presentazione del bilancio di massa delle emissioni in atmosfera relativamente all’impiego dei COV, i Composti Organici Volatili quali prodotti verniciati, catalizzatori, diluenti e solventi organici è fissata al 31 marzo 2024 tramite il portale AUA POINT. Anche la redazione del Piano Gestione Solventi, da parte delle aziende autorizzate in via generale (art. 272 c2 del D.lgs 152/2006) deve essere inviato tramite il portale AUA POINT entro il 31 marzo 2024. 

L’utilizzo del portale sostituisce la trasmissione documenti agli Enti.  
 


Riassumiamo di seguito le principali scadenze degli adempimenti ambientali nel periodo febbraio - aprile 2024. 

Entro il 28 febbraio 2024
Entro il 31 marzo 2024
Entro il 30 aprile 2024
Relazione annuale amianto - Scadenza 28 febbraio 2024

Le imprese che svolgono direttamente, con proprie maestranze e attrezzature, le attività di bonifica di amianto hanno l’obbligo di trasmettere, entro il 28 febbraio 2024, la relazione annuale sull’attività svolta nel corso dell’anno 2023 tramite l’applicativo informatico Ge.M.A. (https://www.previmpresa.servizirl.it/gema/guest/Home.do).
Sono escluse dall’obbligo di relazione annuale amianto le imprese committenti che hanno affidato a ditte terze specializzate/autorizzate l’attività di bonifica amianto tramite rimozione con smaltimento, incapsulamento, sovracopertura.  


Prospetto riepilogativo carburanti - Scadenza 28 febbraio 2024

Gli esercenti autorizzati di impianti/serbatoi/cisterne di carburanti per uso privato e aventi capacità volumetrica globale superiore a 5 mc e fino a 10 mc devono inviare il prospetto riepilogativo carburanti entro il 28 febbraio 2024. Il prospetto si riferisce ai dati relativi alle movimentazioni dei vari carburanti effettuate nell’intero anno solare 2023 e desunti dal registro di carico e scarico dei prodotti petroliferi. Il documento è da trasmettere tramite PEC all’Agenzia delle Dogane e Monopoli territorialmente competente.  


Bilancio di massa e Piano Gestione Solventi - Scadenza 31 marzo 2024 (portale AUA POINT)

La scadenza per la presentazione del bilancio di massa delle emissioni in atmosfera relativamente all’impiego dei COV, i Composti Organici Volatili quali prodotti verniciati, catalizzatori, diluenti e solventi organici è fissata al 31 marzo 2024. La percentuale di COV dei prodotti in uso si ricava dalle schede di sicurezza. Il bilancio di massa dovrà essere inviato al Dipartimento ARPA della propria provincia tramite il portale AUA POINT.
Anche la redazione del Piano Gestione Solventi, da parte delle aziende autorizzate in via generale (art. 272 c2 del D.lgs 152/2006) deve essere inviato tramite il portale AUA POINT entro il 31 marzo 2024.

Ricordiamo che con la pubblicazione la D.G.R. n° XI/5773 del 21 dicembre 2021, entro il 31 marzo 2024 vige l’obbligo di caricare sul portale AUA POINT i risultati relativi alle attività di monitoraggio eseguite nel corso dell'anno. L’utilizzo del portale sostituisce la trasmissione documenti agli Enti.    


Registro pile e accumulatori - Scadenza 31 marzo 2024

I produttori iscritti al Registro Nazionale Pile e Accumulatori devono presentare la Comunicazione annuale sulle quantità di pile e accumulatori immesse sul mercato nel corso del 2023 entro il 31 marzo 2024  


Denuncia annuale dei quantitativi d’acqua pubblica derivata - Scadenza 31 marzo 2024

Tutti coloro che derivano acque pubbliche (da pozzo, da sorgente o da corso d’acqua superficiale) sono tenuti a presentare la Denuncia Annuale delle Acque Derivate nell’anno precedente agli uffici delle Province in cui ricadono le opere di presa entro il 31 marzo 2024.  


Albo Gestori Ambientali: diritti annuali d’iscrizione - Scadenza 30 aprile 2024

Il termine per il pagamento dei diritti annuali per l’iscrizione all’Albo Gestori Ambientali relativamente all’autorizzazione per il trasporto dei rifiuti ai sensi dell’art. 212 del D.lgs 152/06 scade il 30 aprile 2024.
Per il pagamento occorre accedere all’area riservata del portale dell’Albo https://www.albonazionalegestoriambientali.it/Public/Home  


Piano gestione Solventi Pulitintolavanderie - Scadenza 30 aprile 2024

Il termine per la compilazione del Piano Gestione Solventi riferito al 2023 come previsto dall’autorizzazione generale per le emissioni in atmosfera provenienti da impianti a ciclo chiuso di pulizia a secco dei tessuti, è fissato al 30 aprile 2024.
Il Piano Gestione Solventi deve essere redatto ogni anno e tenuto a disposizione in azienda per gli organi di controllo.  


Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD) - Scadenza 30 aprile 2024 

Il termine di presentazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD), secondo il modello vigente è fissato al 30 aprile 2024. Con il MUD si effettuano le seguenti comunicazioni:

  • per rifiuti speciali, presentata dalle imprese e dagli enti produttori di rifiuti pericolosi e non pericolosi (se occupano più di 10 dipendenti) derivanti da lavorazioni industriali, artigianali e derivanti da recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi e da fosse settiche e reti fognarie; dai soggetti che esercitano a titolo professionale attività di raccolta e trasporto rifiuti; dalle imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti; dai commercianti e dagli intermediari senza detenzione;
  • per i Rifiuti Urbani, Assimilati raccolti in convenzione, presentata dai soggetti responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati;
  • per gli imballaggi, la Sezione Consorzi è presentata dal CONAI e dai soggetti che hanno organizzato autonomamente la raccolta o messo in atto un sistema di restituzione dei propri imballaggi; la Sezione Gestori rifiuti di imballaggio dagli impianti di trattamento di questi rifiuti;
  • per le Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, presentata dai produttori di AEE e dai loro Sistemi collettivi (Consorzi);
  • per i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), presentata dagli impianti di trattamento dei RAEE e dai centri di raccolta istituiti dai produttori o terzi che agiscono in loro nome (D.lgs. 49/2014);
  • per i veicoli fuori uso, presentata da coloro che effettuano attività di trattamento dei veicoli fuori uso (autodemolizione, frantumazione, rottamazione).
I consulenti ambientali Artser sono a disposizione per ogni dubbio e chiarimento.
 

Servizi correlati

RAEE - Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Sono RAEE le apparecchiature elettriche ed elettroniche di cui il possessore intenda disfarsi...
Scopri di più

Gestione Rifiuti

La gestione dei rifiuti in Italia è disciplinata dalla Parte quarta del Testo Unico...
Scopri di più

Tenuta Registro di carico e scarico rifiuti online

Il Servizio di tenuta del Registro di carico e scarico rifiuti consiste nella...
Scopri di più

Consulenza ambientale

Consulenza ambientale per le aziende - AIA, AUA, SCIA, Gestione rifiuti, Emissioni in...
Scopri di più

Emissioni in atmosfera

Ogni azienda per essere operativa è tenuta ad ottenere una preventiva autorizzazione per...
Scopri di più

MUD - Modello Unico di Dichiarazione Ambientale

Il MUD (Modello Unico di Dichiarazione Ambientale) è la comunicazione che le imprese...
Scopri di più

CAIT - Centro Assistenza Impianti Termici

Il Servizio CAIT (Centro Assistenza Impianti Tecnici) offre alle imprese del settore Impianti...
Scopri di più

DVR - Documento di Valutazione dei Rischi

Il DVR , Documento di Valutazione dei Rischi  contiene i rischi e le misure preventive per...
Scopri di più

Etichettatura ambientale: le norme della serie ISO 14000

Le eco-etichette sono certificazioni molto importanti per fornire al consumatore informazioni...
Scopri di più

Valutazione rischio chimico

La tutela dei lavoratori, in materia di rischio chimico, viene definita dal Testo Unico in...
Scopri di più

TARI: detassazione aree produttive e magazzini

Le superfici su cui si svolgono lavorazioni industriali o artigianali   e i magazzini...
Scopri di più

Certificazioni di Qualità ISO

ISO 14001, 45001, 9001. Sosteniamo le imprese nella certificazione per aggiungere valore...
Scopri di più

Certificazione UNI EN ISO 14001:2015

Questa certificazione fornisce alle aziende la metodologia per gestire nel modo più...
Scopri di più

Certificazioni ISO 50001

Grazie alla norma ISO 50001:2018 le imprese hanno la possibilità di realizzare e...
Scopri di più